Normativa, non normale

A proposito della Santa Famiglia di Nazaret

L’atmosfera ieratica che circonda la Santa Famiglia è quasi palpabile: sembra di avere a che fare con un’icona disincarnata.

Mentre celebriamo la festa di una famiglia alla quale vorremmo ispirarci, sembra quasi che le parole della liturgia ci dicano quanto essa sia diversa e irraggiungibile.

Propongo quindi, per la nostra salute e il nostro cammino, che proviamo a dire semplicemente questo: la Santa Famiglia NON ERA una famiglia normale!

Forse potrebbe essere una constatazione ovvia, ma messa in questi termini, questa “diversità” che rischia di essere demotivante (noi non saremo mai così!) o addirittura deresponsabilizzante (noi non possiamo pretendere di diventare così!), diventa finalmente occasione di simpatia e speranza: la Santa Famiglia, normale non era!

Alleluia: il concetto stesso di diversità diventa finalmente ospite gradito e non spauracchio temuto o addirittura sventolato alla prima avvisaglia di qualcosa che non è secondo gli schemi!

Emblema di tutte le nostre diversità eccepibili, la Santa Famiglia diventa capace di liberarci il cuore e di farci assumere uno sguardo pacificato su noi stessi anzitutto, e anche – non di meno – su coloro che ci stanno di fronte e che non rientrano nelle nostre definizioni.

Tutto qui?

Ovviamente no, perchè la Santa Famiglia ha comunque qualcosa da proporci: se la sua peculiarità non può renderla normale, il suo modo di starci dentro la rende normativa, e cioè capace di essere un riferimento e un traguardo per tutte le nostre famiglie, ovunque esse si trovino e qualsiasi situazione vivano. Come Giuseppe possiamo destarci ad una responsabilità che viene da un sogno grande; come Maria, la ragazza che ha detto “sì” possiamo imparare a non tirarci indietro davanti alle esigenze dell’amore e alle proposte di Dio; come Gesù, possiamo infine provare a crescere in sapienza, età e grazia, anche quando la nostra identità non ci rende le cose più facili…

Insomma, non ci interessa andare a caccia di famiglie normali, ma di seguire quella famiglia che ha saputo vivere la propria anormalità non come un limite ma come un’occasione da non perdere.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Consiglio Pastorale

Alessandro Bardelli
Angela Albini
Aurora Abbascià
Carlo Modica
Emanuela Bonaccorso
Fabio Perizzolo
Francesca Fontana
Franco Cella
Giuseppe Gallo
Luisa Elia
Marco Fiore
Marino de Stena
Miriam De Marinis
Palma Lovino
Paola Piacenti
Paolo Savino
Pier Paolo Citro
Simonetta Barbieri
Ugo Cavallaro

Vita da spiaggia, animazione ed escursioni via mare in una delle incantevoli località nelle vicinanze (Portofino, San Fruttuoso, ….) sono gli ingredienti di questa imperdibile vacanza. Il tutto in un contesto di “amicizia nella fede” che garantisce inclusività e attenzione all’altro.

La casa per ferie Ferienheim Fölserhof, immersa nel verde e dotata di tutti gli spazi e le attrezzature (inclusa la piscina) adatte a far vivere ai bambini una vacanza divertente e a contatto con la natura. Quest’anno i pullman possono raggiungere l’ingresso della struttura e parcheggiare nelle sue immediate vicinanze.

Per chi ha perso o vuole rivivere l’incontro di giovedì 24 febbraio, che ha visto la recita dei Vesperi e la riflessione di don Adelio su Charles de Foucauld e la sua relazione con Gesù…

Attività Gruppo Terza Età

Iniziative in calendario fino a Giugno 2022

  • Mercoledì 20 marzo

    Torneo di burraco

  • Mercoledì 23 marzo

    Pellegrinaggio quaresimale

  • Mercoledì 6 aprile

    Confessioni

  • Mercoledì 20 aprile

    Pranzo pasquale

  • Mercoledì 11 maggio

    Grande gita di fine anno

  • Domenica 15 maggio

    Torneo di burraco

  • Mercoledì 25 maggio

    Pranzo di fine anno

  • Domenica 12 giugno

    Torneo di burraco