Vorrei comprare una giacca

Pubblicato da don Alessandro il

No one wants advice. Only corroboration.
John Steinbeck

Stavo pensando al consiglio e così ho fatto un giro su internet per cercare frasi celebri. Ve lo assicuro! Non è solo per far scena… ero in cerca di ispirazione.
Volevo vedere che cosa ne dice la “sapienza popolare” a proposito di questo tema così importante, nel quale si rischia a volte di naufragare.
Alla fine ho scelto questa frase, che guarda caso è di J. E. Steinbeck, che più di una volta mi ha illuminato con il suo acume.
L’ho scritta in lingua orginale solo perchè temevo di incappare in una bufala e così ho controllato l’inglese. Ebbene sì, l’aforisma era vero, e in italiano suona così: “Nessuno vuole consigli, solo conferme”.
Che ne dite? Ci ha preso o no? A me è capitato un sacco di volte, da prete e da non.
Dai un parere: e chi ti sta davanti è anzitutto preoccupato di vedere se ci sta nei suoi parametri pre-costituiti.
Chiedi un consiglio? Ma speri che quel che ti sentirai dire sia quello che meglio rappresenta la scelta che hai già in mente.
Lo sanno bene i commessi! Sì! Lo sa chi lavora in negozio, ad esempio, che so… abbigliamento.
Noi non chiediamo loro “veramente”, dei consigli.
“Buongiorno, vorrei comprare una giacca!”. Mi risponde con gentilezza, e dopo che gi ho mostrato quello che stavo guardando ha già capito che cliente sono: quello che vuole la giacca più cara forse, o uno che cerca l’affare con poco… O magari vorrei vestire a tutti i costi quella là che per me è troppo stretta…
Se è bravo, non farà altro che confermare che la scelta che dentro di me ho già fatto è quella giusta. E se lo è per davvero, riuscirà a spuntare qualcosa in più, nel margine di possibilità che la mia premeditazione gli ha concesso.

Pensavo istintivamente che fosse importante imparare a dare consigli, diventando adulto, ma probabilmente la cosa da imparare è riceverli e accoglierli veramente! Soprattutto diventando “vecchi”.
Pensavo poi anche a questo: che il “consiglio” pastorale si è già radunato due volte e la prossima settimana verranno presentate delle scelte pastorali per quest’anno, che si ispireranno al suo operato.
Spero davvero che l’atteggiamento del mio cercare, non sia quello di chi vuole conferme, ma sempre quello di chi accetta di mettere in campo pensieri, riflessioni, prospettive, e – perchè no – soprattutto quello che lo Spirito Santo dice. a chi mi sta di fronte.

don Alessandro


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *